Browse By

Avvocato divorzista: la normativa sulla separazione

Negli ultimi anni, causa un numero sempre crescente di matrimonio che giungono a termine in maniera anticipata, si è sviluppata in maniera enorme la figura dell’avvocato divorzista. Questa figura professionale risulta adeguatamente preparato sui diversi aspetti della normativa in termini di separazione in modo da fornire un supporto efficace per tutte le problematiche inerenti la separazione.

Preparazione e competenza sono due aspetti fondamentali che l’avvocato divorzista deve possedere per essere certo di poter fornire le migliori soluzioni ai propri assistiti. Soprattutto dal punto di vista della separazione, anche in virtù della recente rivisitazione della normativa, è fondamentale che il professionista sia costantemente aggiornato.

Cerchiamo di capire quindi L’assistenza di un avvocato divorzista è quindi importante perché deve curare i diversi aspetti relativi alla crisi matrimoniale quali possono essere ad esempio l’assegnazione della casa coniugale o l’assistenza economica per i figli non autosufficienti. Ciò vale sia per i casi di separazione consensuale che giudiziale.

Il Decreto Legge 132 del 2014 ha introdotto la possibilità di arrivare ad una separazione consensuale attraverso l’istituto della negoziazione assistita. Attraverso questa pratica, pur qualora la coppia abbia dei figli minori, è possibile arrivare alla separazione coniugale senza che sia necessario procedere ad una causa civile.

Preliminarmente bisognerà procedere alla redazione degli accordi di separazione da parte dell’avvocato divorzista che si occuperà anche della loro trasmissione all’Ufficiale dello Stato Civile e del Pubblico Ministero; queste due figure dovranno valutare la regolarità degli stessi e che siano tutelati gli interessi dei figli minori laddove possibile.

Nell’ipotesi in cui l’avvocato effettui la richiesta di separazione consensuale davanti al Presidente del Tribunale può essere presente un solo avvocato che curi contestualmente gli interessi di entrambi i coniugi. Con la procedura di negoziazione assistita ciò non è possibile in quanto sono richiesti due avvocati, ma in ogni caso i tempi per arrivare alla separazione sono decisamente rapidi. Inoltre, il costo risulta inferiore di circa il 30-40%.

In base a quanto appena accennato, per essere certi di ottenere un’adeguata assistenza qualora si debba iniziare un iter per arrivare alla separazione coniugale, è fondamentale scegliere un legale che sia preparato e competente sull’argomento. Questo sia nel caso in cui i coniugi scelgano di procedere ad una separazione consensuale, utilizzando anche il metodo della negoziazione assistita, sia invece qualora sia necessario seguire un percorso di separazione giudiziale.

In entrambi i casi, l’avvocato deve essere in grado di curare nel miglior modo possibile non solo gli interessi dei coniugi ma anche quelli dei minori che non siano economicamente autosufficienti, se presenti.

In questo ambito, segnaliamo l’attività svolta dal portale Consulenzalegaleitalia.it, condotto dagli avvocati Filippo Tassitani Farfaglia e Beatrice Bellato, che si occupano di tutti gli aspetti relativi al diritto matrimoniale e non solo. Ai clienti viene fornita un’assistenza qualificata e di elevato livello su tutti gli aspetti riguardanti il diritto matrimoniale, fornendo un’assistenza completa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *